Qualche cenno sull'argomento:

indagando-bellini

Autore
Gianluca Poldi e Giovanni C.F.Villa

Realizzato da
Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te

Stampato da
SKIRA

Pagine
229

Con questo volume il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te prosegue un progetto editoriale iniziato con Indagando Mantegna del 2007, progetto che, come indicato dal suo presidente Enrico Voceri, “si inserisce pienamente negli obiettivi culturali che da anni il Centro di Palazzo Te è impegnato a perseguire”. Il volume, che nasce in rapporto alla grande esposizione da pochi mesi conclusasi alle Scuderie del Quirinale a Roma, è il risultato di una ricerca durata un decennio, coinvolgendo varie università italiane (Bologna, poi Bergamo, Ferrara, Milano e la Scuola Normale superiore di Pisa) insieme a musei italiani e stranieri, e orientata a fornire ulteriori elementi di carattere tecnico, al complesso tessuto di date , attribuzioni e relazioni che costituisce la ricostruzione dell’operato di Giovanni Bellini.
In due saggi Giovanni Villa e Gianluca Poldi – grazie all’impiego di metodologie dell’indagine scientifica come la riflettografia infrarossa e le analisi per lo studio dei pigmenti – provano a svelare i processi creativi e materiali della pittura di Giovanni Bellini su un corpus assai ampio di opere, narrandone le eccezionali qualità di disegnatore e di pittore. Emergono così le novità tecniche insite nell’altissima arte di quello che, non solo “in colorir ecelente” , fu uno dei maggiori innovatori della storia dell’arte mondiale, senza il quale non si spiegherebbero la grande arte del Cinquecento veneziano, Giorgine e Tiziano in testa, né passaggi chiave quali la nascita del paesaggio e della pala d’altare.

PUBBLICAZIONI

In occasione delle recenti esposizioni, il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te ha diversificato il proprio impegno in ambito culturale, curando pubblicazioni e produzioni video nate dalla collaborazione con artisti, scrittori e studiosi che hanno apportato preziosi contributi agli eventi espositivi.