Workshop creativi dedicati al pubblico dei giovanissimi amanti dell’arte dai 6 agli 11 anni

In occasione della mostra “Il tessuto come arte: Antonio Ratti imprenditore e mecenate”, allestita nelle Fruttiere di Palazzo Te fino al 7 gennaio 2018, Il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, in collaborazione con il Museo Civico di Palazzo Te, ha inserito nella sua programmazione un servizio di didattica dedicata al pubblico dei giovanissimi, proponendo laboratori adeguati ai bambini e alle bambine dai 6 agli 11 anni.

Il progetto didattico è gratuito e si sviluppa in due parti – una breve introduzione teorica con visita alla mostra e il laboratorio – per una durata complessiva di circa due ore.

Prima fase di osservazione e ascolto: l’accoglienza e la visita guidata all’interno delle Fruttiere, il principale spazio espositivo della rassegna, permette di conoscere i temi e gli oggetti esposti in mostra attraverso una semplice e breve visita, ammirando i tessuti e i reperti d’archivio sul mondo delle stoffe.

Seconda fase di laboratorio: nell’ampio spazio polifunzionale contiguo alle Fruttiere, gli elementi assorbiti nel corso della visita saranno messi in opera dai bambini attraverso attività manuali – disegno, pittura, ritaglio, incollaggio – e attività cognitive volte al riconoscimento delle tipologie dei tessuti e delle texture, giochi di abbinamenti e riconoscimento delle varie fantasie, o piccoli esercizi linguistici tra rime e indovinelli.

Il laboratori che seguono la visita interattiva alla mostra si differenziano per temi: tessuto e moda, tessuto e disegno e tessuto e tecnica.

Decido il mio look (consigliato dagli 8 anni)

Questo laboratorio sviluppa la tematica della moda e dell’eleganza, ma ancor più semplicemente vuole ripercorrere con creatività il gesto quotidiano della scelta dei vestiti da indossare. Ai bambini sarà consegnata una sagoma in cartoncino di colore neutro; verranno quindi messe a loro disposizione diverse stoffe con cui rivestire/vestire la figura secondo abbinamenti liberi oppure ispirati a criteri cromatici, per fantasia, o per occasione (stile sportivo o elegante? Per le feste ci si veste allo stesso modo di quando si gioca o si fa sport?…). Completeranno infine il lavoro disegnando a loro piacimento il volto e le calzature del modello.

Creo il mio tessuto (consigliato dagli 8 anni)

Questo laboratorio lavora sul disegno impresso sul tessuto. Inizialmente si guardano e si toccano tutti insieme dei campioni di stoffe per capirne il loro utilizzo in base alle diverse caratteristiche di consistenza, leggerezza, luminosità e fantasia – lana, cotone o seta? -, a quel punto, dopo una spontanea conversazione e qualche semplice chiarimento saremo in grado di attribuire l’ambito d’impiego per ciascun tessuto. Infine ciascun bambino sceglierà la stoffa preferita e su uno scampolo di cotone bianco dovrà riprodurla con variati colore a proprio piacimento. Una volta realizzato il proprio quadratino di stoffa di 15 x 15 cm l’operatrice li cucirà insieme producendo così un libricino di “tessuti campionari”.

Piccoli oggetti ancora più belli  (consigliato 6 -7 anni)

In questo laboratorio si intende fornire una minima tecnica partendo da un breve e importante lavoro di conoscenza dei tessuti dal punto di vista tattile e visivo, per poi procedere manualmente nella realizzazioni di piccoli oggetti come segnalibri o manufatti decorativi (a scelta pendenti a forma di stella, cuore, cerchio o l’iniziale del proprio nome) da appendere all’albero di Natale, alle maniglie dei cassetti o alle pareti di casa.

L’operatrice disegnerà sul cartoncino la sagoma preferita dai bambini che poi ritaglieranno e rivestiranno con una stoffa a piacimento secondo i suggerimenti e l’assistenza rivolta.

Alla fine di ogni incontro i bambini lasceranno lo spazio polifunzionale portando con sé il proprio manufatto.
La stoffa può essere toccata, ammirata e indossata, riprodotta, piegata e appesa, la stoffa è malleabile, attraente, variopinta oppure bianca, grigia o nera, la stoffa è di gusto geometrico o floreale o fantasioso, riporta decori ispirati alla realtà o motivi decorativi composti da segni e grafismi, definiti o sfumati.

La stoffa è raffinata o estrosa realistica o astratta… la stoffa è insomma molto più vicina all’arte e al design di quanto si possa immaginare, tanto nella sua resa finale, elemento base dell’universo moda, quanto nelle sue fasi di ideazione grafico-cromatica e di produzione, a volte ancora integrate con passaggi di puro artigianato. Ideazione e sviluppo del progetto.

LE DATE 
LABORATORIO DI SANTA LUCIA
sabato 9 dicembre
ore 16.00 – 18.00
LABORATORIO DI NATALE
sabato 16 dicembre
ore 16.00 – 18.00
LABORATORI DELLE VACANZE NATALIZIE
mercoledì 3, giovedì 4, venerdì 5 gennaio
ore 10.00 – 12.30
La partecipazione ai laboratori è gratuita.
Per prendere parte ai laboratori è necessaria la prenotazione da effettuare con un anticipo di almeno tre giorni con l’operatrice Francesca Vischi, a disposizione per qualsiasi eventuale chiarimento:
  • chiamando al numero 349 6908697
  • inviando un sms al numero 349 6908697 lasciando nome e cognome del genitore e del bambino iscritto e preferenza del giorno
  • inviando una mail fvischi@centropalazzote.it lasciando nome e cognome del genitore e del bambino iscritto e preferenza del giorno
 Si specifica che i genitori dei bambini, nel caso fossero interessati ad assistere al workshop, potranno accedere con il biglietto secondo le tariffe del Museo.
Tutti i laboratori saranno attivati se viene raggiunto il numero minimo di adesioni di 5 bambini/e, e fino a un massimo di 15 partecipanti.
Nel caso specifico del laboratorio delle vacanze natalizie, le tre date rispondono alla disponibilità offerta, ma qualora non sia raggiunto il numero minimo per ciascuna data si prevede che le varie adesioni sui tre giorni possano essere unificate nel giorno più richiesto.