LIBERAMENTE è un progetto inclusivo che si pone l’obiettivo di promuovere l’accessibilità delle persone con Alzheimer e di chi se ne prende cura, dai familiari agli operatori professionali.

Il progetto non intende proporsi come attività terapeutica o riabilitativa, quanto piuttosto come esperienza inclusiva e culturale, aprendosi come luogo-contenitore sociale e d’incontro.
Il punto di partenza è la relazione con l’opera d’arte, con i luoghi del Palazzo, dai giardini alle camere, da cui nascono stimoli per una conversazione libera e un’attività di gruppo: la narrazione creativa; il punto di arrivo è vivere un’esperienza intensa, che generi emozioni e stimoli e che renda possibile una comunicazione più gratificante tra gli anziani e i loro caregivers.
L’incontro con l’arte è un’occasione in cui le potenzialità espressive di ogni partecipante sono valorizzate e dove ciascuno viene coinvolto nell’esperienza culturale della città, grazie alla fruizione del contesto museale.

In  LIBERAMENTE  l’invito è quello di osservare ed esprimere il proprio parere personale: chiunque potrà condividere espressioni, gesti e parole, arricchendo di molteplici interpretazioni ogni opera d’arte. Il dialogo che ne scaturisce apre a relazioni (tra il facilitatore e i partecipanti, ma anche tra i partecipanti stessi e i familiari/operatori).

Hanno aderito al progetto LiberamenTE le strutture ASPEF – Azienda Servizi Persone e Famiglie – e Fondazione Luigi Boni Onlus.

LUOGO DELLA VISITA
Palazzo Te

PERIODO
Tutti i martedì alle ore 15, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2022

LIBERAMENTE
È un progetto a cura di:

Iris Dall’Aglio, Educatrice artistica e sociale, facilitatrice Programma Timespils-Associazione;

Associazione Anna Firenze,  Associazione Danzarima Mantova.