UN RICONOSCIMENTO ALLA CAPACITÀ DI UNIRE UN PROGETTO DI IMPRESA CON UN’AUTENTICA PASSIONE PER LA CULTURA E LE ARTI

 “Se il futuro dell’economia è basato sulla cultura e sulla conoscenza, se le politiche di sviluppo di un territorio devono passare da un intenso percorso di formazione delle competenze, delle visioni, della fiducia e dell’imprenditorialità, allora è evidente che la cultura intesa in senso generale e la cultura di impresa devono trovare nuovi e numerosi momenti di intersezione e collaborazione”.
Stefano Baia Curioni

Avrà luogo nel mese di nonvembre l’assegnazione del Premio Imprenditori della Cultura 2019, iniziativa ideata da Fondazione Palazzo Te e giunta alla seconda edizione.

Il Premio è un riconoscimento agli uomini e alle donne di impresa che hanno saputo trasformare la qualità dell’agire imprenditoriale in capacità di fare cultura a favore della comunità e del territorio, attraverso un approccio etico e valoriale.

Il Premio intende mettere in luce la straordinarietà e l’eccellenza che caratterizzano la quotidianità di molte realtà imprenditoriali contemporanee, valorizzando l’operato e i progetti di imprese di piccole e medie dimensioni attive nelle regioni della Lombardia, del Veneto e dell’Emilia Romagna che abbiano saputo promuovere un’autentica passione per la cultura e per le arti.

Il Premio Imprenditori della Cultura 2017 è stato assegnato, in concomitanza alla mostra “Il tessuto come arte: Antonio Ratti come imprenditore e mecenate” all’impresa familiare del settore tessile Bonotto di Molvena (Vicenza), fondata da Luigi Bonotto nel 1912 e oggi alla quarta generazione.

DATE
11.11.2019

GIURIA
Pierluigi Sacco (Presidente)
Giulia Bianchi
Guido Corbetta
Mauro Magatti
Maurizio Migliarotti
Carlo Zanetti

DOWNLOAD

  • Cartella stampa (3 MG)
  • Immagini
VAI ALLA PAGINA DELL’EDIZIONE PRECEDENTE