CONSERVAZIONE DIGITALE.
Recording Giulio Romano: Shape & Surface

Factum Foundation e ARCHiVe (Analysis and Recording of Cultural Heritage in Venice), insieme alla Fondazione Palazzo Te, propongono un workshop di formazione alle nuove tecnologie digitali come strumento di conservazione, studio e divulgazione del patrimonio culturale.

Tramite la Scuola di Palazzo Te, il programma sarà incentrato sull’applicazione della tecnologia ad alta risoluzione e sulla scansione non invasiva di specifici elementi artistici e architettonici di Palazzo Te.

L’obiettivo del workshop è quello di introdurre studenti e professionisti alle tecniche e ai metodi di conservazione digitale, di cui Factum Foundation è pioniera tramite una serie di progetti internazionali in collaborazione con i principali musei, università e istituzioni culturali in Italia e nel mondo.

Il workshop si baserà su un approccio learning-by-doing. I partecipanti verranno introdotti ai principi pratici e teorici della conservazione digitale grazie a un team multidisciplinare, con lo scopo di pianificare e realizzare un vero progetto di digitalizzazione a Palazzo Te. Verranno utilizzati diversi sistemi di scansione 2D e 3D per catturare le geometrie, la superficie e i colori di una selezione di spazi ed elementi decorativi, producendo un archivio di dati che vuole diventare una risorsa inestimabile per la ricerca in ambito storico-artistico, il restauro virtuale o anche la ri-materializzazione a fini espositivi.

Il workshop, in lingua inglese, è aperto a studenti e professionisti di diverse discipline, sia umanistiche che tecniche: architettura, ingegneria, arti digitali, storia dell’arte, conservazione e restauro, belle arti, studi museali, studi culturali, gestione del patrimonio, turismo, progettazione urbana e paesaggistica, fotografia, comunicazione, graphic design, sviluppo di software, pittura, scultura, ecc. Non è necessaria alcuna esperienza pregressa in ambito di scansione digitale.

Il workshop, destinato a massimo 12 partecipanti, avrà una durata complessiva di 30 ore per un periodo di 5 giorni dal 12 al 16 settembre 2022.

Il programma sarà suddiviso in tre sessioni complementari giornaliere:

  • Teoria: introduzione ai concetti generali e alle strategie di conservazione digitale
  • Pratica: introduzione ad una metodologia di scansione specifico, dall’acquisizione all’elaborazione dei dati
  • Ricerca sul campo: digitalizzazione di elementi selezionati presso Palazzo Te

Le sessioni di teoria saranno impartite a tutti i 12 partecipanti contemporaneamente. Per le altre sessioni i partecipanti saranno divisi in 4 gruppi in modo che ogni partecipante possa mettere in pratica, durante la settimana, tutte le metodologie di scansione.

Le metodologie proposte per il workshop sono quelle normalmente impiegate da Factum Foundation per la maggior parte dei progetti di digitalizzazione: la scansione 2D del colore e la scansione volumetrica della geometria di oggetti e di superfici tridimensionali. La maggior parte di esse è inoltre alla base delle normali pratiche di digitalizzazione all’interno di vari enti nei beni culturali. Guidati da un team di esperti, i partecipanti impareranno così a utilizzare i seguenti sistemi ad un livello base:

Lucida 3D Scanner: brevettato da Factum Foundation, è un sistema di acquisizione ad alta definizione dei dati tridimensionali di superfici che vanno dai dipinti ai bassorilievi

Fotogrammetria: con un focus fotogrammetria a corto raggio, mirata a ottenere i dati tridimensionali di superfici e oggetti

Fotografia panoramica: metodologia di fotografia composita per l’acquisizione del colore ad alta risoluzione

Scansione LIDAR 3D: per ottenere informazioni 3D accurate degli spazi architettonici

I DOCENTI

CARLOS BAYOD LUCINI
Carlos Bayod Lucini è Project Director presso Factum Foundation. Si occupa dello sviluppo e dell’applicazione della tecnologia digitale alla tutela dell’arte e del patrimonio culturale. Con il Lucida 3D Scanner di Factum Foundation ha digitalizzato più di 200 dipinti e altri oggetti a bassorilievo nei principali musei e siti archeologici di tutto il mondo. Ha insegnato al Master of Science in Historic Preservation presso il GSAPP della Columbia University (New York) e ha tenuto conferenze in tutto il mondo. Carlos Bayod Lucini ha conseguito un Master in Architettura presso il Politecnico di Madrid ed è dottorando in Teoria e Storia dell’Arte presso l’Università Autonoma di Madrid.

LA SCUOLA

La Scuola di Palazzo Te è il percorso di ricerca residenziale della Fondazione Palazzo Te dedicato alle arti e alla progettualità culturale.
La mission della Scuola è di accrescere le capacità di azione, di pensiero e di sviluppo nel campo della produzione culturale contemporanea. L’intervento della Scuola si concentra in particolare sulla relazione tra patrimonio, tradizione, linguaggi ereditati, cultura contemporanea e capacità di progetto, con l’intento di ispirare visioni, nuove prospettive di ricerca e nuovi progetti culturali, e di formare alle capacità necessarie per la loro attuazione.
Il progetto residenziale implica una relazione diretta e duratura con importanti artisti contemporanei, pensatori e manager di istituzioni culturali, partendo dall’idea che il rapporto tra le pratiche artistiche e l’attivismo culturale, la concettualizzazione delle politiche culturali e le opere di mediazione culturale, possa essere fruttifero.
La Scuola ha luogo all’interno del prestigioso Palazzo Te, capolavoro cinquecentesco di Giulio Romano a Mantova.
La Scuola di Palazzo Te propone brevi programmi residenziali, guidati da un corpo docenti esterno composto da ricercatori, artisti ed esperti in diverse discipline artistiche e scientifiche.
I programmi didattici 2022, articolati nei moduli “Studiare Arte” e “Fare Arte”, sono aperti a studenti, professionisti e mediatori della cultura italiani e internazionali.

DATE
12-16.09.2022

DOCENTI
Carlos Bayod Lucini

ORARI
Percorso residenziale a tempo pieno

PRODUZIONE
Fondazione Palazzo Te

IN COLLABORAZIONE CON
ARCHiVe, Factum Foundation for Digital Technology in Conservation

PARTECIPAZIONE
La scuola è rivolta ad un massimo di 12 partecipanti. Ogni candidato dovrà iscriversi compilando il bando
qui di seguito e inviarlo allegando CV e una lettera motivazionale.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione include le sessioni di lavoro e il pranzo presso lo Spazio Te
FARE ARTE 12/16 settembre – 300€ IVA esclusa con sottoscrizione di Supercard Cultura

INFO
segreteria@fondazionepalazzote.it
+39 0376 369198

SCARICA IL BANDO
SCARICA LA PRESENTAZIONE

DOWNLOAD

Video

SERATE APERTE

Nell’ambito delle attività della Scuola di Palazzo Te è in programma un ciclo di incontri, talk e conversazioni con i docenti e altri ospiti. Gli appuntamenti serali sono aperti al pubblico.
Visita le pagine degli altri corsi.
Visita la pagina dell’edizione 2018
Film documentario “Fare Arte 2018” di Mario Piavoli e Gian Maria Pontiroli