Qui trovi tutti i contenuti e gli strumenti per preparare la tua visita a Palazzo Te in attesa di raggiungerci.

L’APP DI PALAZZO TE

Lasciati ispirare dall’opera di Giulio Romano e rimani sempre in contatto con il Museo. Scaricando l’app potrai scegliere il percorso che preferisci, guidato dalla mappa interattiva suddivisa in 27 ambienti tra logge, camere e giardini.

APP PER IOS

APP PER ANDROID

IL PERCORSO DELLE VENERI DI PALAZZO TE

Scaricando l’app potrai scoprire Palazzo Te anche attraverso percorsi tematici come quello del Mito di Venere, con oltre 25 raffigurazioni della dea tra stucchi e affreschi disseminati tra le stanze del Palazzo.

Guarda la serie video Il mito di Venere a Palazzo Te per ammirare in anteprima le numerose sfaccettature della divinità dell’Olimpo, protagonista delle decorazioni delle sale. Consacrata la più bella tra le dee dal giudizio di Paride, esprime i valori più profondi della natura: dalla fecondità propria della Venere genitrice, alla Venere Anadiomene che nasce dal mare, fino alla sublimazione della Venere celeste.

Per approfondire l’itinerario tematico, acquista la guida della storica dell’arte Cluadia Cieri Via.

GUARDA LA SERIE
ACQUISTA LA GUIDA

LE PARETI DELLE MERAVIGLIE:
LA MOSTRA CHE SVELA PALAZZO TE COME NON L’ABBIAMO MAI VISTO

Fino al 26 giugno 2022 le sale monumentali ospitano una ricca e stupefacente selezione di corami in prestito da musei italiani e stranieri. La mostra è il primo evento della stagione espositiva 2022 dedicata allo “stile di vita” della corte dei Gonzaga nella Mantova rinascimentale: un viaggio inedito nella dimora cinquecentesca che ricollega l’edificio e la sua decorazione pittorica agli oggetti e agli eventi effimeri che un tempo ospitava e per i quali fu originariamente creato.

VAI AGLI APPROFONDIMENTI
ACQUISTA IL BIGLIETTO

LA CAMERA DEI GIGANTI

Realizzata negli anni Trenta del Cinquecento, riconosciuta come uno dei capolavori del Rinascimento internazionale, la straordinaria Camera dei Giganti è l’ambiente più rappresentativo dell’originalità del linguaggio di Giulio Romano, allievo prediletto di Raffaello. Negli affreschi l’artista racconta il mito dei Giganti attraverso la raffigurazione degli dei dell’Olimpo e dei giganti colpiti dai fulmini scagliati da Giove.

LA CAMERA IN REALTA’ AUMENTATA – Google Arts & Culture

VISUALIZZA

ORIENTATI A PALAZZO TE

Anticamente situato su un’isola posta al centro del quarto lago di Mantova ora prosciugato, Palazzo Te è uno dei più straordinari esempi di villa rinascimentale suburbana manierista.
L’intero complesso, decorato tra il 1525 e il 1535, fu ideato e realizzato da Giulio Romano (1499–1546) per Federico II Gonzaga (1500–1540) come luogo destinato all’ozio del principe e ai fastosi ricevimenti.
Sin dall’origine il Palazzo si apriva, attraverso ampie logge, su vasti giardini destinati a rendere gradevole il soggiorno nel palazzo pensato su imitazione delle antiche ville romane.
L’intera decorazione degli ambienti fu realizzata su progetto di Giulio Romano che ideò non solo la struttura architettonica dell’edificio, ma anche gli splendidi cicli decorativi, i camini, i soffitti, i pavimenti di tutti gli ambienti, curandone ogni dettaglio, per poi affidarne l’esecuzione a una serie di qualificati collaboratori.

STUDIA IL TUO PERCORSO